SSD più veloci: confronto

Tipi di SSD e differenze: SLC, MLC, TLC, QLC, PLC
febbraio 14, 2020
Utilità Pulizia Disco su Windows 10
ottobre 1, 2020

SSD più veloci: confronto

Se stai cercando di acquistare un nuovo SSD, potresti notare che alcuni SSD sono più costosi di altri. Ovviamente, il fattore più importante nel prezzo è la capacità dell’SSD con SSD più grandi che sono più costosi. Un altro fattore importante nel prezzo è la velocità di un SSD, ma può essere difficile dire cosa significano veramente le velocità pubblicizzate e se ti influenzeranno davvero.

Come viene misurata la velocità dell’SSD?

Esistono quattro misure principali utilizzate per confrontare le prestazioni di archiviazione: lettura sequenziale, scrittura sequenziale, lettura 4K casuale e scrittura 4K casuale.
Insieme, questi hanno lo scopo di testare le prestazioni di lettura e scrittura degli SSD quando si tratta di file piccoli e grandi.

I test sequenziali di lettura e scrittura mostrano le prestazioni durante la lettura e la scrittura di un singolo file di grandi dimensioni, questo è paragonabile al scenario reale di accesso a un file video di grandi dimensioni. I test di lettura e scrittura 4K casuali mostrano le prestazioni degli SSD quando si accede a un numero di file più piccoli di 4KiB posizionati casualmente sull’unità. I test 4K casuali sono progettati per rappresentare un utilizzo più comune nel mondo reale come l’apertura di documenti o il caricamento di un videogioco

Suggerimento: il KiB o il kibibyte è un’unità di misura per la dimensione dei dati, con un kibibyte essendo 1024 byte e 4KiB essendo 4096 byte.
Kibi è un prefisso standard della IEC (International Electrotechnical Commission) progettato per tener conto di quello binario, del sistema SI (
Système international o internazionale) prefisso di Kilo (1000 ) non è un numero intero.
L’uso dei kibibyte anziché dei kilobyte chiarisce la misurazione delle dimensioni di file e unità. La scala continua rispecchiata con i prefissi SI kilo, mega, tera, peta, exa, zetta e yotta, nella forma kibi, mebi, gibi, tebi, pebi, exbi, zebi e yobi. 1024 kibibyte formano un mebibyte, 1024 mebibytes formano un gibibyte e così via. Il prefisso abbreviato è sempre uguale al prefisso SI equivalente ma in seguito inserisce una “i” minuscola, ad es. Mi per mebi, anziché M per mega.

Confronto velocità

Nella tabella qui sotto confrontiamo le prestazioni di HDD di fascia alta, un high-end SSD SATA e SSD PCIe di fascia alta, utilizzando dati medi dal sito di benchmarking userbenchmark.com. Questo sito è stato utilizzato come fonte di dati poiché tutti i dischi rigidi sono stati testati con lo stesso software e le stesse impostazioni, mentre la misurazione media aiuta a prevenire la raccolta dei risultati.

I dischi elencati di seguito sono Western Digital Gold HDD da 12 TB (2017) che gira a 7200 RPM, l’SSD SATA Samsung 860 Evo da 1 TB (2018) e l’SSD PCIe Samsung 970 Evo (2018). Tutti i risultati sono nell’unità MB / so megabyte al secondo.

Test

WD Gold 12TB

Samsung 860 Evo

Samsung 970 Evo

Lettura Sequenziale 198 487 2362
Scrittura Sequenziale 201 437 2180
Lettura random 4K  1.47 37.9 60.1
Scrittura random 4K  5.33 93.5 144

I risultati di questo confronto mostrano chiaramente che, come previsto, gli SSD a sono più veloci degli HDD e gli SSD NVM e sono più veloci degli SSD SATA.

La differenza tra i due tipi di SSD è il bus di trasporto a cui è collegato.
Suggerimento: puoi pensare al bus di trasporto come un connettore logico o come protocollo di comunicazione. SATA è lo stesso bus di trasporto utilizzato dagli HDD ed è limitato a velocità di 600 MB / s. PCIe è un bus di trasporto diverso che consente una velocità di trasferimento molto più elevata.
Il bus standard PCIe di generazione 3 consente una velocità fino a 3900 MB / s con la nuova versione gen4 che supporta fino a 7800 MB / s
Come puoi vedere dai risultati, tutte le velocità aumentano su tutta la linea, nel mondo reale questo si traduce in tempi di avvio più rapidi, copia più veloce di un gran numero di file, lettura / scrittura più rapida di file di grandi dimensioni, scansioni più veloci dei virus e tempi di caricamento più rapidi nei videogiochi.
Tutti questi scenari possono trarre vantaggio dalle velocità più elevate associate a file grandi e piccoli.In termini di altre attività quotidiane comuni, non noterai molte differenze quando apri la maggior parte dei piccoli programmi, navighi in Internet, elaborazione testi, riproduzione di musica o visualizzazione di fotografie. Queste attività non usano molto il disco rigido e quindi vedranno un piccolo aumento delle prestazioni da un SSD più veloce.Complessivamente, dovrai decidere se svolgere abbastanza attività intensive SSD per giustificare il pagamento di più per un SSD più veloce.
La differenza tra un SSD veloce e uno più lento può essere assolutamente evidente, ma solo con determinati tipi di carichi di lavoro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.